Organi di Scarico

Anno Costituzione: 2014
Coordinatore: Alberto Bonafè
Membri del Gruppo: A. Frezza, G. Donghi, A. Fumagalli, D. Donnarumma, L. Dotti, G. Faggiani, F. Gastaldello, B. Santoro, F. Pellissier, E. Veronese, F. Piras, A. De Paola, S. Bagnini.

Il tema riguarda i dispositivi degli organi di scarico delle dighe: organi di intercettazione (paratoie, valvole), dispositivi di azionamento e movimentazione. Per organi di scarico di intendono sia quelli di superficie che quelli in pressione. Di particolare interesse è l’aspetto dell’affidabilità, manutenzione, riabilitazione e aggiornamento di tali dispositivi.

L’attività comprende l’esame della pertinente letteratura tecnica nazionale e internazionale (bollettini ICOLD, Questions di Congressi ICOLD, etc.), relativa agli aspetti di interesse.

I TOR sono così previsti:
– Evoluzione nel tempo degli organi di scarico e dei criteri di progettazione

o Organi di intercettazione: paratoie (piane a scorrimento verticale, piane incernierate, cilindriche, multiple, etc), valvole.

o I sistemi di azionamento (meccanico, idraulico, oleodinamico)

  • –  Normative e Direttive di riferimento
  • –  Esperienza derivata dalla lunga storia di esercizio degli sbarramenti

o Deterioramenti degli organi di intercettazione e dei sistemi di azionamento

(corrosione, rotture, vibrazioni, etc.)
o Affidabilità, dei sistemi e delle fonti di energia
o Controlli e prove per la verifica dell’efficienza dei vari componenti o Gli interventi di manutenzione (in esercizio, fuori esercizio)

  • –  Aspetti sismici: Progettazione- verifica. Comportamento reale in occasione eventi sismici
  • –  Case hystories di interesse (malfunzionamenti, ripristini, aggiornamenti, etc.)