Art. 10 – Assemblea – Composizione – Convocazione

 statuto (formato PDF)

  statuto (Archivio ZIP)

L’assemblea è costituita da tutti i soci individuali e dai rappresentanti, o loro supplenti designati, uno per ciascuno dai soci collettivi o sostenitori, tra le persone che esercitino nell’ambito degli enti, aziende o società, le attività indicate nel precedente art. 3.
Ciascun socio individuale può farsi rappresentare, con delega scritta, da altro socio individuale che non sia membro del Consiglio di Presidenza.
Le deleghe ammissibili, conferite ai singoli soci individuali, non possono superare il numero di tre.
I rappresentanti dei soci collettivi o sostenitori non possono ricevere deleghe da soci individuali e da altri collettivi o sostenitori.
In sede di assemblea ciascun socio collettivo o sostenitore ha diritto ad un numero di voti, espressi dal rappresentante o dal supplente designato, pari alla metà del numero delle quote sociali complessivamente versate (con arrotondamento in più) a norma dell’art. 8.
L’assemblea è convocata in via ordinaria dal Presidente una volta l’anno entro il 30 aprile ed in via straordinaria quando egli lo ritenga opportuno o necessario.
L’assemblea è pure convocata in via straordinaria dal Presidente su richiesta di tanti soci che nel complesso rappresentino almeno 1/5 dei voti spettanti a tutti i soci o su richiesta del Consiglio di Presidenza.
L’avviso di convocazione deve essere inviato almeno 15 giorni prima della data della riunione e deve contenere l’indicazione dell’ordine del giorno nonché della data, ora e luogo dell’adunanza, tanto in prima quanto in seconda convocazione. Per la validità delle riunioni in prima convocazione è necessario che siano presenti o rappresentati tanti soci che rappresentino almeno la metà più uno del numero complessivo dei voti spettanti a tutti i soci.
In seconda convocazione l’assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei voti spettanti ai soci presenti o rappresentati.
Le deliberazioni devono essere prese a maggioranza dei voti spettanti ai soci presenti o rappresentati.