Newsletter n. 103

ICOLD ANNUAL MEETING, Bali, 2 – 6 Giugno 2014 Dal 2 al 6 giugno 2014 si è svolto a Bali l’82° Annual Meeting (AM) dell’ICOLD, International Commission on Large Dams, la principale associazione operante nel settore delle dighe, che raccoglie l’adesione di quasi 100 paesi attraverso i rispettivi Comitati Nazionali (per l’Italia, l’ITCOLD). L’attività svolta nel corso dell’AM ha riguardato essenzialmente i seguenti aspetti: – Riunioni dei Comitati Tecnici (25 in totale, che spaziano su una serie di tematiche tra le quali: sicurezza strutturale e idraulica, materiali, esercizio e manutenzione, monitoraggio, aspetti impiantistici, aspetti finanziari, aspetti ambientali e socio-economici, monitoraggio, per citarne alcuni. – Riunione dei quattro Club Regionali: Africa, Asia, Americhe, Europa. – Simposio, nel quale sono state illustrate memorie su diverse tematiche tecniche. – Assemblea Generale, nella quale sono definite le linee dell’associazione e le cariche nell’organizzazione. Di seguito si riportano in sintesi gli aspetti più rilevanti. 1. Riunione Comitati Tecnici Rappresentanti italiani sono presenti attualmente nei seguenti Technical Committees: “Computational aspects of analysis and design of dams” (G. Mazzà, M. Meghella, M. Fanelli), “Seismic aspects of dam design” (C. Nuti), “Hydraulics for dams” (A. Pietrangeli), “Concrete dams” (M. Berra), “Embankment dams”(F. Federico), “Dam safety” (C. Ricciardi), “Sedimentation of reservoirs”(R. Caruana), “Operation, maintenance and rehabilitation of dams” (E. Baldovin), “Dam Surveillance” (A. Masera), “Flood evaluation and dam safety” (E. Baldovin), “Dam Perspectives and Challenges” (P. Sembenelli). 2. Riunione Club Europeo (EurCold) Il Club, presieduto per il triennio 2014-2016 da Guido Mazzà, raccoglie l’adesione della maggior parte dei paesi europei. La riunione è stata aperta con la presentazione di un Report del Presidente che ha illustrato le principali linee di azione del EurCold: – Preparazione di un White Paper che definisca una posizione condivisa a livello europeo sul ruolo delle dighe e dei serbatoi nello sviluppo economico e sociale. Allo scopo si costituirà una Task Force ad hoc, il cui coordinamento è stato affidato a Massimo Meghella. – Definizione di accordi con altre associazioni di settore per creare un’azione in grado di influenzare positivamente le azioni della UE. Con tale obiettivo si è attivata una collaborazione con EWA – European Water Association. – Necessità di maggiore enfasi sull’attività della Task Force per la preparazione di un Corso Europeo per giovani ingegneri nel settore delle dighe e coordinamento con altre azioni formative svolte da altre organizzazioni universitarie. – Proposta per l’estensione dell’esperienza italiana svolta in ambito ITCOLD per mettere a confronto la proattività dei concessionari nei riguardi dei territori che ospitano dighe e serbatoi e gli altri stakeholders – Adesione, votata all’unanimità, della Polonia all’EurCold. – Il 10° Symposium del EurCOLD si terrà nel 2016, in Turchia o in Polonia. La scelta tra le due candidature sarà effettuata entro la fine del 2014. 3. Simposio In sessioni parallele sono stati presentati oltre 150 memorie su diverse tematiche: – Challenges in tailing dam projects – Social and enviromental aspects of dams – Engineering issues in dam development – Catchment area management for sustainable dam development – Dams and water quality management – Challenges in dam safety policy and implementation – Dam operation in connection with climate change Quattro memorie sono state presentate da Autori italiani: – “Non Linear Seismic Analyses of Dams: New methods “ (M. Meghella, L. Furgani) – “An Example of Small Hydropower development in Italy“ (S. Citterio) – “Design and construction of an exposed geomembrane sealing system for the Sar Cheshmeh tailings dam raising in Iran” (A. Scuero, P. Sembenelli, G. Vaschetti) – “Automation of the Monitoring Instrumentation Dams in Macedonia” (V. Caci et al.) 4. Assemblea Generale Tra le informazioni e decisioni di maggior rilievo, le seguenti: – elezione di due nuovi Vice-Presidenti: sono stati eletti il rappresentante della Corea del Sud (area Asia) e della Norvegia (area Europa) – informazioni sull’organizzazione del prossimo Congresso 2015 che si terrà a Stavanger (Norvegia) e dell’Annual Meeting 2016 (Johannesburg, Sud Africa) – sono state definite le sedi per l’Annual Meeting del 2017 (Praga, Repubblica Ceca) e del Congresso 2018 (Vienna, Austria